BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

BMW Concept XM, il futuro di M sarà così

Elettrificato, prima di tutto. E con un design di rottura. Ecco la BMW M più potente di sempre

Top Gear Team
Pubblicato il: 19 mar 2022

Ci sarebbero tanti modi per iniziare a descrivere la BMW Concept XM, ma non si può non cominciare dall’ottima notizia di cui è portatrice: sotto al cofano c’è ancora un motore a benzina. Anzi, non “un motore”, ma il V8 turbo di BMW: ulteriore testimonianza che a Monaco non hanno tutta questa fretta di mollare gli endotermici al proprio destino. La notizia meno buona: il doppio rene è quello che ai tanti fan del marchio bavarese ancora non va giù, quello che si è visto sulla Serie 7 e sulla Serie 4, per capirci. E poi c’è una terza notizia, che dividerà: la Concept XM e tutte le future M saranno elettrificate, per la felicità di chi non vuole scendere a compromessi quando si parla di prestazioni e non ne vuole sapere di andare più piano dell’amico con la Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid né di quello con l’Audi RS Q8. Sarà meno contento chi invece pensa che BMW M siano prima di tutto leggerezza e “purezza”.

BMW xM vista laterale

Ibrida plug-in

La BMW Concept XM è dunque un’ibrida plug-in, capace di prestazioni mostruose. BMW non ha ancora rilasciato molte informazioni ma con 750 CV di potenza e 1.000 Nm di coppia le premesse sono eccezionali; quanto basta per farne la BMW M stradale più potente di sempre. La Cayenne di cui sopra, per esempio, si “ferma” a 680 CV e 900 Nm di coppia; la RS Q8 a 600 CV e 700 Nm; la Mercedes-AMG GLS 63 4Matic+ a 622 CV (+22 CV di EQ Boost) e 850 Nm (+ 250 di EQ Boost).

BMW xM la più potente di sempre

Se è vero che l’ibrido plug-in aggiunge prestazioni e immediatezza di risposta al pedale del gas, è vero anche che chi è ancora legato alle M “vecchia maniera” - su tutte: la BMW M3 anni ’80 - riceverà un’altra mazzata. Non è un mistero infatti che la tecnologia dell’ibrido alla spina comporti un significativo aggravio di peso, tra pacco batterie, unità elettrica e tutti i cablaggi relativi. E il concetto di grande, grosso, pesante e complicato nulla ha a che fare con lo spirito originario M.

80 km in elettrico

Se anche BMW M si dà all’elettrificazione - vale la pena ribadirlo: la Concept XM anticipa il futuro della divisione sportiva BMW, non è fine a sé stessa - è ovviamente per motivi di sostenibilità. Nello specifico, questa tecnologia è utile per rientrare nei limiti di CO2 imposti dall’UE. Da questo punto di vista, il fatto di poter percorrere un buon quantitativo di km (80) a emissioni locali zero dà una bella mano. Quanto poi tutto questo - al di fuori dei cicli di omologazione - sia sostenibile a 360° è ancora da capire. Prendiamoci dunque il buono: la ripresa (quasi) da elettrica ai bassi regimi e l’allungo del benzina agli alti. Con la sempre piacevole colonna sonora di un V8 a fare da sfondo… La produzione della XM in versione definitiva inizierà nel 2022 nello stabilimento di Spartanburg, USA, laddove questo genere di auto incontra il più grande favore di pubblico.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.