BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Formula E Gen3: svelata la monoposto del futuro

Lo Yacht Club di Monaco ha fatto da cornice alla presentazione della Formula E Gen3. La nuova monoposto sarà impiegata in gara a partire dalla prossima stagione 2022/2023.

Top Gear Team
Pubblicato il: 02 mag 2022

La Formula E e la FIA hanno svelato nei giorni scorsi allo Yacht Club di Monaco la nuova vettura Gen3 che tutte le squadre utilizzeranno gara a partire dalla prossima stagione 2022/2023. A lei toccherà un compito importante: portare le corse delle monoposto elettriche in una nuova era e provare a fare breccia nel cuore degli appassionati di Formula 1.

I progettisti si sono rimboccati le maniche per far fare alla macchina un gran salto di qualità rispetto al modello attuale di seconda generazione, sia in termini di prestazioni sia a livello di efficienza. I boss della categoria affermano orgogliosi che questa è la prima vettura Formula ad avere due motori, dato che sull'asse anteriore ne è stato aggiunto uno con una potenza rigenerativa da 250 kW. Il grosso della spinta verrà comunque dal motore posteriore da 350 kW (576 CV). Con una potenza totale ben superiore rispetto alle Formula E di oggi, la Formula E Gen3 potrà superare i 320 km/h. Niente male per un'auto pensata comunque per correre soltanto su circuiti cittadini.

Formula E Gen3

Passione... sfrenata

Per assurdo, i dati più interessanti della Formula E Gen3 sono però ben altri. Fino al 40% dell'energia impiegata in gara arriverà dalla frenata rigenerativa. E ora tenete una mano sotto la mascella, prima che cada: il sistema è così forte e potente da rendere superflua la presenza dei classici freni idraulici sull'asse posteriore. Le batterie di nuova concezione, tra l'altro, possono essere ricaricate con una potenza di ben 600 kW. Ciò permette di ipotizzare ricariche al volo nei pit stop e di pianificare gare più lunghe e avvincenti. La vecchia scena dei piloti che saltano da una vettura all'altra per completare la gara resterà insomma un brutto ricordo sempre più lontano.

Sorvolando sulle solite questioni relative alla provenienza e alla reale pulizia dell'energia utilizzata in gara, la Formula E Gen3 mostra un bel progresso anche a livello di sostenibilità. Le batterie, realizzate in collaborazione con la Williams Advanced Engineering, sono prodotte con minerali provenienti da una filiera controllata e sono facili da riciclare alla fine della loro vita. La carrozzeria a freccia è invece costruita intrecciando lino e fibra di carbonio riciclata, mentre gli pneumatici sono a loro volta realizzati per buona parte con materiali di recupero. La Formula E Gen3 pesa un cinquantina di chili meno della progenitrice e riduce il suo impatto ambientale di circa il 10%.

Quale sarà il futuro della categoria? Rispondere non è facile senza una sfera di cristallo. Case come Mercedes, Audi e BMW hanno voltato le spalle alla Formula E, rimpiazzate da Maserati, che si aggiunge a Jaguar, Porsche e Nissan. 

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.