BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Bugatti Chiron Super Sport 300+, fine della corsa

O inizio, nel senso che anche l’ultimo esemplare - dei 30 previsti - è stato consegnato e la produzione termina qui

Adriano Tosi
Pubblicato il: 26 lug 2022

Le hanno vendute tutte: 30 esemplari a 3 milioni e mezzo di euro ciascuno. Solo i meno esperti, comunque, potevano nutrire qualche dubbio in proposito, perché quando c’è di mezzo un marchio di super lusso che si cimenta in una produzione dalla tiratura limitata, il “tutto venduto” è quasi una certezza. Lo dicono le statistiche: i multi milionari sono sempre più numerosi, in tutto il mondo. E in genere si tratta di persone che fanno fatica a trovare il modo di spendere la propria fortuna: in loro soccorso arrivano appunto aziende come Bugatti ed ecco che il gioco è fatto. Insomma, se di Chiron Super Sport 300+ Bugatti ne avesse fatte 60 le avrebbe vendute tutte comunque.

300+ come la velocità massima (in miglia orarie)

Se il prezzo è pazzesco, le prestazioni non sono da meno, anzi: la Chiron Super Sport 300+ deve il proprio nome alla velocità raggiunta: 304,773 miglia orarie, pari a 483 km/h chilometri orari. Un dato stabilito nel 2019 sul circuito di prova del Gruppo Volkswagen di Ehra-Lessien. Per lanciarsi a questa velocità siderale in sicurezza, la Chiron 300+ cresce di 25 centimetri in lunghezza in virtù della coda - appunto - lunga; una soluzione che stabilizza l’auto alle alte velocità. A garantire la spinta necessaria è il motore, mostruoso: un W16 da 8,0 litri e da 1.600 CV di potenza.

Il prezzo record della Bugatti Chiron Super Sport 300+ è giustificato (anche se chi spende certe cifre non deve dare spiegazioni a nessuno) anche dalla carrozzeria in fibra di carbonio, nera e con strisce longitudinali arancioni. I cerchi in lega invece sono realizzati in magnesio e pesano 16 kg in meno - 4 kg l'uno - rispetto a quelli tradizionali.

Il futuro ancora a combustione

Intanto in Bugatti, ora che l’azienda è passata nelle mani di Mate Rimac (l’Elon Musk croato fondatore dell’omonima azienda specializzata in hypercar elettriche), sta prendendo forma l’erede della Bugatti Chiron. Il nuovo modello, per fortuna, non abbandonerà il motore a combustione, detto che sarà fortemente elettrificato. Non resta che attendere, anche se non facciamo parte dei super ricchi, perché sognare non costa nulla.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.