BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

La Lotus Evija Fittipaldi è già andata a ruba

Gli otto esemplari della limited edition che celebra il 50° anniversario del titolo Mondiale vinto da Fittipaldi sono sold out

Testo di Joe Holding tradotto e riadattato da Paolo Sardi
Pubblicato il: 15 ott 2022

Davvero pensavate che la Lotus si sarebbe fatta sfuggire l'occasione di monetizzare... ehm... scusate, di festeggiare quella che molti considerano la più grande vettura di F1 della storia con la sua hypercar elettrica Evija da oltre 2.000 CV? Sbagliato. Sul proverbiale filo di lana, la Lotus ha svelato la splendida Evija Fittipaldi. Questa serie speciale è ispirata dal campione brasiliano di F1 e dalla Lotus 72 che lo ha portato al primo dei suoi due titoli, appunto nel 1972. È passato mezzo secolo da allora e pare che solo otto esemplari della rivoluzionaria macchina di Colin Chapman siano arrivati fino ad oggi. Ecco dunque spiegato perché la Lotus ha deciso di realizzare solo otto otto esemplari della Evija Fittipaldi. E - tanto vale dirlo subito, prima che qualcuno corra a rompere il salvadanaio - sono tutti esauriti.

Lotus Evija Fittipaldi tre quarti posteriore

Nero e oro

Tuttavia, vale lo stesso la pena di darle un'occhiata, vero? Sulla Lotus Evija Fittipaldi praticamente tutto è stato colorato di nero e oro, comprese le decalcomanie esterne, i pedali, la tappezzeria e la firma di Emerson cucita a mano sul cruscotto. Chi avrebbe mai detto che fosse un tale mago con un ago? "È fantastico tornare a Hethel per un'occasione così speciale", ha detto lo stesso Fittipaldi al lancio. “Mi è davvero piaciuto far parte di questo progetto ed è stata un'esperienza meravigliosa rivelare l'auto ad alcuni dei nuovi proprietari. Avere l'opportunità di guidare sia l'Evija Fittipaldi che la mia vettura di Formula 1 Type 72 vincitrice del campionato sulla pista di prova di Hethel è stata un'esperienza incredibile".

Lotus Evija Fittipaldi spoiler

Un rapido ripasso

Sembra quasi superfluo ricordare le incredibili prestazioni della Lotus Evija, ma lo facciamo lo stesso volentieri: quattro motori elettrici erogano 1.500 kW (oltre 2.000 CV) e 1.700 Nm, rendendola l'auto di serie più potente del pianeta. Impiega meno di 3 secondi per toccare i 100 km/h e meno di 9 (nove, lo riscriviamo bene...) per raggiungere i 300 km/h, con la velocità massima limitata attorno ai 350 km/h. Nel frattempo, una batteria da 93 kWh offre 400 km di autonomia, anche se è legittimo il timore che il chilometraggio residuo precipiti ogni volta che l'acceleratore tocca il pavimento.

Lotus Evija Fittipaldi abitacolo

Il commento di Button

Anche il campione di F1 2009 Button è stato invitato a provare l'Evija Fittipaldi: "Sembra un motore a reazione!" ha commentato, aggiungendo subito “Si pensa che un veicolo elettrico sia silenzioso ma non lo è. La coppia è mostruosa. È incredibile, ti stampa un grande sorriso sul viso. Pare un'astronave, la guidabilità e la direzione dello sterzo ti fanno capire immediatamente che stai guidando una Lotus. Sono davvero stupito dalla sua agilità. È una Lotus del futuro e non vedo l'ora di guidare la mia Evija".

Un giorno varrà proprio la pena di tenerne d'occhio gli annunci dell'usato per provare a trovarne una. Lo scorso anno TG provò un prototipo, quando mancavano ancora 400 CV, e fu sbalorditivo.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.