BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

MINI, il futuro sarà all'insegna della Charismatic Simplicity

Insieme alle motorizzazioni elettriche di domani, la Casa sviluppa anche il nuovo linguaggio a livello di design

Top Gear Team
Pubblicato il: 18 giu 2022

Per la MINI si avvicina il momento di una svolta epocale. Il marchio inglese ha annunciato infatti da tempo che la prossima generazione della sua tre porte sarà completamente elettrica e la stessa sorte toccherà anche all'erede della Countryman. Davanti a una prospettava del genere, che ha il sapore dell'all-in dei giocatori di poker, i vertici della Casa stanno studiando per bene le mosse da fare sul fronte tecnico e più ancora su quello del design.

Ex novo

La piattaforma delle MINI prossime venture sarà dunque nuova di zecca, progettata sin dal primo momento per alloggiare le batterie in modo da ottimizzare il rapporto tra ingombri esterni e abitabilità. Comfort, benessere degli occupanti e piacere di guida sono le tre priorità, che gli ingegneri stanno cercando di fare convivere trovando il compromesso migliore. 

Un'eredità da valorizzare

Un po' più spinosa è invece la questione del design. Qui l'azienda non può certo partire da un foglio bianco. "I modelli MINI a propulsione puramente elettrica ci offrono un'opportunità unica di ripensare il nostro design. Allo stesso tempo, manteniamo l'attenzione per i dettagli, il senso della tradizione e la passione per l'innovazione per cui MINI è rinomata", ha dichiarato Oliver Heilmer, Head of MINI Design. In altre parole, per la MINI è necessario rinfrescare di nuovo linee già evolute a più riprese, senza perdere però la propria identità e stravolgere tratti inconfondibili.

Less is more

La filosofia scelta ha il nome Charismatic Simplicity. Con questo approccio la MINI punta a ridurre il numero dei componenti per concentrasi sugli elementi essenziali, quelli in grado di caratterizzare meglio il brand e di regalare le emozioni più intense. Nelle foto scattate durante i test al circolo polare si vede chiaramente come i fari di forma tondeggiante siano destinati a restare nel DNA della gamma. Stesso discorso per le luci posteriori, sempre ispirate alla bandiera britannica Union Jack, ma diverse per ogni modello.

Mini Charismatic Simplicity Oliver Heilmer

La quadratura del cerchio

Un altro segno particolare che ritornerà in futuro sarà l'elemento tondo al centro della plancia. La MINI sarà la prima casa automobilistica al mondo a offrire un display touch con una superficie circolare completamente utilizzabile. Il minimalismo imperante non porterà alla soppressione delle classiche levette sulla console centrale, comode per l'accesso immediato a tante funzioni. L'altra parola d'ordine in questo processo di rinnovamento sarà sostenibilità. La nuova generazione di modelli abbandonerà i rivestimenti in pelle e ridurrà quasi a zero l'uso delle cromature, lasciando spazio a materie prime secondarie e a materiali naturali e riciclati. Per avere un'idea più precisa di cosa bolle in pentola non si dovrà aspettare troppo. A luglio sarà svelata infatti un concept car che mostrerà meglio la direzione presa. Non siete impazienti di vederla?

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.