BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Nissan Sakura, perché a volte piccolo è bello

Ecco l'ultima kei car per il mercato giapponese, una super utilitaria tascabile da città. La formula potrebbe avere senso anche in Europa.

Paolo Sardi
Pubblicato il: 01 giu 2022

Guardate bene la foto qui sopra, perché la macchina che vi appare è la nuova Nissan Sakura e non la vedrete mai, a meno che voi non andiate in Giappone. Si tratta infatti dell'ultima arrivata nel mondo variegato delle kei car, una tipologia di auto che viene venduta soltanto nel Paese del Sol Levante. Da quelle parti, da oltre settant'anni, esistono agevolazioni per le piccole utilitarie, quelle che occupano poco spazio nelle metropoli congestionate, in cui i parcheggi sono un miraggio. All'ombra del Fuji le kei car hanno le forme più disparate, ma tutte rispettano le stesse regole: sono lunghe meno di 340 e larghe meno di 148 e i loro motori hanno cilindrata inferiore ai 660 cc, sempre ammesso che non siano elettriche, proprio come la Sakura.

Panda docet

Questa Nissan non farà forse scattare subito un colpo di fulmine ma ha il suo bravo abitacolo con quattro comodi posti e un piccolo bagagliaio da 107 litri. Per sfruttare ogni centimetro il passo è lungo quasi due metri e mezzo, i sedili anteriori arrivano a toccarsi, creando una specie di divanetto frazionato e il mobiletto centrale scompare del tutto. La plancia minimalista ha una lunga tasca orizzontale, come quella della Panda anni 80 di Giugiaro. La strumentazione è digitale, da 7 pollici, mentre lo schermo dell'infotainment è da 9 pollici. 

Quel che basta

Dal punto di vista tecnico, la Nissan Sakura ha un motore elettrico da 64 CV e 195 Nm di coppia. Questa unità è alimentata da una batteria da 20kWh e assicura un'autonomia da 180 km. Il pilota ha a disposizione tre modalità di guida, Eco, Standard e Sport, e può contare sui più avanzati sistemi di assistenza alla guida, racchiusi nel pacchetto ProPilot. La velocità massima, fissata in base ai severi limiti giapponesi, è di 130 km/h. Fatti gli opportuni cambi con lo Yen, i prezzi partono da circa 13.000 euro, ma la cifra può salire di molto se ci si lascia tentare dalle infinite possibilità di personalizzazione.

Pensiamoci bene

Vi state chiedendo ancora perché TopGear abbia deciso di mostrarvi questa macchina? Presto detto; guardando questo mezzo sorgono spontanee due domande. Serve proprio un SUV da un paio di tonnellate per spostarsi in città? E poi: abbandonare il segmento A, come stanno fanno tante Case, è una scelta giusta? In un epoca in cui le materie prime scarseggiano e costano una fortuna, perché non prendere esempio dal Giappone e puntare su prodotti leggeri, semplici, economici e davvero rispettosi dell'ambiente? Come diceva Renzo Arbore in un vecchio spot televisivo, "Meditate, gente, meditate!".

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.