BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Nuova Subaru Impreza, la sicurezza prima di tutto

Anche l’ultima generazione della giapponese fa di tutto per assistere il guidatore ma migliora anche nella meccanica

Adriano Tosi
Pubblicato il: 22 nov 2022

La Subaru Impreza che tutti vorremmo, anche solo per un’ultima volta, è la WRX. Continuare a rimpiangere un modello uscito di produzione ormai da anni non ha però molto senso; la Casa ha virato verso la sicurezza e da lì non si schioda. Evidentemente, i numeri di mercato danno ragione ai giapponesi, soprattutto sul mercato americano, che non a caso è quello sul quale debutterà, nella primavera del 2023, la nuova Impreza. Un’auto su cui designer e soprattutto tecnici hanno lavorato parecchio, sebbene i fondamentali rimangano invariati.

Sempre boxer, sempre CVT

Uno degli elementi che fanno di una Subaru una Subaru è senza dubbio il motore boxer 4 cilindri, che sulla nuova è disponibile in due versioni: per l’allestimento RS c’è un aspirato 2.500 cc, capace di 184 CV e 241 Nm di coppia, per la versione base c’è invece un 2.000 cc, sempre aspirato, dotato di iniezione diretta e rivisto nell’erogazione, capace di 154 CV e 196 Nm di coppia. Il cambio, per entrambi i motori, è l’automatico a variazione continuale (CVT). Non si hanno ancora dettagli sulla composizione della gamma europea, appena avremo dettagli ve li daremo.

Trazione 4x4

Allo stesso livello di importanza del motore boxer, per il marchio Subaru, c’è la trazione integrale di tipo simmetrico (distribuzione della coppia 50:50 e perfetto bilanciamento dei pesi tra lato destro e sinistro della vettura), che naturalmente trova conferma anche qui. Come scritto in apertura, Subaru continua sulla strada della massima assistenza del guidatore, presentando il nuovo EyeSight. Punti di forza sono le telecamere di nuova generazione, forti di un campo visivo più ampio e di un software di controllo migliorato. Secondo Subaru, l’EyeSight reagisce ora più rapidamente a situazioni come l'attraversamento di una bicicletta. Per non lasciare nulla al caso è stato aggiunto un sistema che innalza la pressione - quando viene attivata la frenata automatica di emergenza - in modo da garantire una decelerazione più rapida. Presente anche il sistema di avviso anti abbandono per i sedili posteriori.

Connessa sempre

Ancora tecnologia, stavolta relativa alla connettività: all’interno della nuova Subaru Impreza spicca la nuova plancia con il sistema Multimedia Plus dotato di schermo verticale di 11,6”, che include le piattaforme Apple CarPlay e Android Auto senza fili, oltre a una serie di servizi digitali attivabili da remoto (controllo della posizione dell’auto e blocco e sblocco delle portiere, per esempio). Rivisti anche i sedili anteriori, che supportano meglio il corpo senza risultare costrittivi. Ottimizzato infine, anche nell’ottica della massima efficienza generale, il sistema di climatizzazione: ora i flussi d’aria si concentrano specificamente sui sedili occupati.

Più solida, quindi più confortevole

Che non si tratti del classico restyling di facciata è chiaro anche dal lavoro svolto sul telaio: la scocca è stata irrigidita del 10% utilizzando materiali adesivi strutturali aggiuntivi; le sospensioni sono ora ancorate ad attacchi più solidi. Ne consegue un maggior comfort, unito a una maggior precisione di guida: un telaio più rigido, infatti, consente alle sospensioni di lavorare meglio, senza contare che riduce l’insorgenza di scricchiolii all’interno dell’abitacolo. Nuovo anche lo sterzo, ora dotato di cremagliera del servosterzo elettrico con doppio pignone, progettata per migliorare la dinamica di guida.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.