BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Queste sono le 10 peggiori supercar di sempre

Non c'è niente di meglio di una buona supercar, ma queste non sono affatto buone supercar

Top Gear Team
Pubblicato il: 16 ago 2022

01 Weber Faster One

Questa mostruosità svizzera promette oltre 900 CV e una velocità massima di circa 420 km/h. I problemi fondamentalmente sono due: nessuno ne ha mai guidata una e sembra un'interpretazione da incubo di una Z4 da parte di Tim Burton. L'orrore!

Weber-Faster One

02 DeLorean DMC-12 (1981)

Assomigliava a una supercar ma si muoveva con la stessa goffaggine di una vecchia Metro. Equipaggiata con un motore Peugeot V6 invece che con il flusso canalizzatore opzionale, la DMC-12 era spaventosamente lenta: strozzata dal convertitore catalitico, ci metteva 10 secondi per scattare da 0 a 100. E non poteva volare.

DeLorean DMC-12

03 Vector M12 (1995)

Accusata da un certo Jeremy Clarkson di essere la "l'auto peggiore del mondo intero", la M12 era una Diablo ricarrozzata con la grazia di un elefante e lo stesso grado di finitura di una tenda di Glastonbury. Riusciva a fare sembrare la Lambo una scelta sensata e affidabile.

Vector M12

04 Caparo T1 (2007)

Costosa come un'auto di Formula 1 omologata per la strada, con i suoi circa 580 CV la Caparo può scattare da o a 160 km/h in cinque secondi netti. Purtroppo la maggior parte delle volte preferisce fare altro, come, per esempio essere rotta, in fiamme o entrambe le cose. Prestazioni brucianti, nel senso peggiore che si possa immaginare.

Caparo T1

05 Panther 6 (1977)

Ispirata dalla Tyrrel P34 (l'auto di Formula 1 che Jody Scheckter chiamava "il rottame"), la Panther montava un motore V8 8.2 biturbo e dichiarava una velocità massima di oltre 320 km/h, un dato mai verificato. Ancora adesso è difficile capirne il senso.

Panther 6

06 Ferrari 400 (1976)

Da non confondere assolutamente con la 400 Superamerica degli anni Cinquanta (che era fenomenale), la 400 era una schifezza tremenda che si fingeva una GT. È stata anche la prima Ferrari automatica. Progettata per conquistare gli americani più pigri, non è mai stata venduta in America. Oops.

Ferrari 400

07 Aston Martin Virage (1989)

Concepita alla metà degli spumeggianti Anni 80, ma commercializzata poi all'inizio dei ben più mesti Anni 90, la Virage si guidava senza entusiasmo, era costruita in maniera scadente nonostante costasse 120mila sterline (pari a 200mila sterline di oggi) e montava i poggiatesta dell'Audi 200.

Aston Martin Virage

08 Mitsuoka Orochi (2005)

Pensata come alternativa alla Honda NSX ma incapace di reggere il confronto per classe, fascino e velocità. la Mitsuoka Orochi sembra vecchia vasca da bagno con le ruote e una bocca.

Mitsuoka-Orochi

09 Lamborghini Jalpa (1981)

Di per sé non era un'auto così tremenda, ma pativa un po' il fatto di essere stata pensata come alternativa economica e accessibile alla Countach. Il che è un po' come cercare di vivere da bonario vegetariano essendo invece uno squalo bianco. O se preferite da bacchettoni facendo la porno star, 

Lamborghini Jalpa

10 Jaguar XJ220 (1992)

Questo mostro da 350 km/h era l'auto più veloce della sua epoca, ma la XJ220 avrebbe potuto essere molto di più. I clienti avevano versato una caparra per una hypercar V12 a trazione integrale, ma si sono ritrovati per le mani una V6 a trazione posteriore. Capirete bene che alcuni di loro erano un po' seccati per la cosa.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.