BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Tornano a crescere i furti e la Panda è la più amata, anche dai ladri

Gli ultimi dati su base annuale, relativi al 2021, parlano chiaro: dopo il calo del 2020 il reato più odiato dagli automobilisti è di nuovo in ascesa, seppur di poco (2 %). Bollino rosso per Campania e Lazio

La Redazione
Pubblicato il: 27 lug 2022

Se hai una Fiat Panda e abiti in Campania è meglio che fai attenzione: la tua auto rischia (più di altre) di sparire nel nulla. È questo quello che salta fuori in mettendo insieme i dati contenuti nel “Dossier sui Furti di veicoli”, elaborato da LoJack Italia e basato sui dati forniti dal Ministero dell’Interno integrati con quelli provenienti da elaborazioni e report nazionali e internazionali. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ci raccontano i dati.

furti-veicoli, dati 2021 su scala nazionale

Campania, Lazio e Puglia da bollino rosso

Dopo il lock down chi fa del furto di veicoli la sua professione ha ripreso la sua attività, come tutti gli altri, e così sono tornati ad aumentare i furti dei veicoli. Fine dell’inversione di tendenza: dopo il calo fisiologico registrato nel 2020 (anno della pandemia) nel 2021 i furti di veicoli nel nostro Paese sono aumentati del 2%. I furti si verificano su tutto il territorio, in prevalenza intorno alle principali città, dove ci sono più auto ed è più facile pianificare i furti. Ma ci sono alcune regioni in cui i ladri d’auto sono più attivi. La situazione per auto e SUV (motoveicoli, furgoni e mezzi pesanti esclusi) è riassunta nell’immagine qui sotto.

Furti auto, le 5 regioni più a rischio

A primeggiare in questa poco invidiabile classifica è la Campania, con 19.619 furti, seguita da Lazio (12.231), Puglia (12.097), Sicilia (8.660), Lombardia (6.811). Interessante la percentuale dei recuperi, che ci dice quante auto vengono ritrovate e restituite ai legittimi proprietari. La Campania è la più virtuosa tra queste 5 regioni, con una percentuale di recuperi pari al 34%, comunque inferiore alla media nazionale, pari al 37%. Insomma, se va bene torna a casa 1 auto su 3.

Cara vecchia Panda, la più desiderata sei sempre tu

In testa alle classifica delle auto più rubate non c’è un modello di lusso: a sbaragliare la concorrenza è la Panda, e non è una novità. La piccola utilitaria di casa Fiat piace anche ai ladri. Lo scorso anno ne sono state sottratte in tutta Italia 8.816. Al secondo della classifica delle auto più rubate in Italia c’è la Fiat 500 (6.743); terza un’altra Fiat, la Punto (5.292); quarta la Lancia Ypsilon (2.979). La Smart ForTwo Coupè (1.389) ruba la quinta posizione alla Volkswagen Golf (1.381), che passa la sesto posto. Chiudono la classifica la Renault Clio (1.284), la Ford Fiesta (1.059), la Opel Corsa (824) e la Fiat Uno (559). Le più desiderate rimangono quindi le utilitarie, più facili da rivendere intere o smontate come pezzi di ricambio. Un mercato che è sempre particolarmente redditizio.

Come difendersi: 6 consigli per evitare i furti

La società che ha elaborato i dati, LoJack Italia, ci dice anche quali contromisure prendere per rendere più difficile la vita ai ladri d’auto. Beh, tra i 6 consigli alcuni sono ovvi e semplici (comunque sempre validi), ma ci sono anche informazioni interessanti. In ogni caso perché non seguirli?

1. Non distarti - Non lasciare l’auto accesa e con le chiavi inserite, nemmeno per pochi secondi (ad esempio mentre sei in doppia fila), potrebbero risultare decisivi per il furto. 

2. Finestrini chiusi - Prima di lasciare l’auto, assicurati che i finestrini siano ben chiusi. Un pur piccolo spiraglio può rivelarsi fatale.

3. Attento al parcheggio - Non lasciare l’auto in parcheggi isolati o incustoditi e osserva con attenzione il luogo in cui lasci la vettura. Non parcheggiare sempre nello stesso posto, le abitudini danno modo al ladro di organizzare al meglio il furto. Se non usi l’auto ogni giorno, verifica comunque che sia parcheggiata nel punto in cui l’hai lasciata. Denunciare con tempestività l’eventuale furto aumenta la possibilità di ritrovarla.

4. Attento quando lasci l’auto in autogrill o al centro commerciale Quando chiudi la vettura a distanza tramite una smart key, controlla sempre manualmente l'avvenuta chiusura delle portiere. Un ladro potrebbe disturbare il segnale con un jammer per poi entrare indisturbato nel veicolo e approfittare della sosta.

5. Non lasciare mai PC o tablet in auto - I furti di dispositivi digitali lasciati in automobile sono sempre più frequenti. Al ladro non occorre vedere con i propri occhi il proprietario di un veicolo lasciare il PC nel portabagagli, può comodamente scegliere la propria preda grazie a specifiche APP per telefonini che ricevono i segnali Bluetooth emessi da molti dispositivi anche quando sono apparentemente inattivi, segnalando la loro posizione.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.

6. Proteggi la tua auto con un sistema di antifurto o un sistema di recupero - Un antifurto meccanico rappresenta un rallentamento nelle attività del ladro e può indurlo a preferire la sottrazione di un’auto senza protezione, ma un sistema di recupero hi-tech e non schermabile rende molto probabile il rapido recupero del veicolo.