BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

Una Lancia Aurelia Giardinetta all’asta a Pebble Beach

Ne hanno fatte 47 ma a quanto pare ne sono rimaste soltanto due nel mondo. Preparate un assegno pesante

Adriano Tosi
Pubblicato il: 22 lug 2022

Il reddito medio di ogni partecipante è, a occhio, pari al PIL di una Regione italiana di medie dimensioni. Il tasso di esclusività che si intravede anche a 8.000 km di distanza è di quelli che più alti è difficili immaginare. Stiamo parlando ovviamente di Pebble Beach, luogo di per sé già non esattamente "pop", ma che nei giorni del Concorso d'Eleganza farebbe sentire poco abbiente anche un nostrano Gianluca Vacchi; no, ok, lui molto probabilmente è nella media. Un luogo e un evento le cui protagoniste indiscusse sono e restano le automobili, d'epoca, di marchi nobili, meglio se prodotte in poche copie. Oggetti che gli appassionati amano anche scambiarsi, a suon di bonifici con minimo sei zeri (in euro o dollari ovviamente), nel corso delle aste, che per l'edizione 2022 si terranno dal 20 al 22 agosto.

Anche un po' di Italia fra tanti pezzi pregiati

Fra le varie auto all'incanto, quest’anno per orgoglio nazionale segnaliamo una vera rarità italiana: la Lancia Aurelia Giardinetta. Nello specifico, quella che è stata messa all'asta a Pebble Beach è uno dei 47 esemplari con carrozzeria Viotti, di cui sembra che nel mondo ci siano ancora solo due esemplari. Quello in vendita è stato restaurato a fondo nei primi anni Novanta e, tra gli interventi eseguiti, si segnalano quelli sulla tappezzeria e sulla verniciatura verde metallizzata.

Lancia Aurelia Giardinetta asta - vista posteriore

Station wagon a chi?

La Lancia Aurelia Giardinetta è una versione speciale realizzata su disegno di Giovanni Michelotti. Si tratta di un modello con rilevanza storica perché è stato costruito con una carrozzeria in legno chiamata appunto “Giardinetta”. Un termine che altro non è che il corrispettivo italiano di “station wagon”. Ci sono però altre correnti di pensiero secondo cui il termine “giardinetta” fu coniato nel 1946 da Vittorio Viotti, fondatore dell’omonima azienda torinese. Nella prima metà del secolo scorso, la raffinata tecnica artigianale di applicare una carrozzeria in legno veniva utilizzata per trasformare auto di serie in quelle che oggi chiameremmo serie speciali a tiratura limitata e di super lusso. Tornando alla Lancia Aurelia Giardinetta, è mossa da un 6 cilindri a V con un angolo di 60° tra le bancate e due valvole per cilindro. Volete conoscere la valutazione stimata da RM Sotheby’s per questa vettura? Siamo nell’ordine dei 300.000 euro.  

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.