BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
retro

..e, dopo Halloween, tutti in gita al cimitero delle auto!

Nel giorno di Ognissanti vi portiamo idealmente a spasso in uno sfasciacarrozze giapponese molto particolare

Testo di Rowan Horncastle tradotto e riadattato da Paolo Sardi - Foto Mark Riccioni
Pubblicato il: 01 nov 2022
Cimitero delle auto Giappone

Per quanto possa sembrare incredibile, ogni tanto capita che anche leggendarie auto da corsa finiscano i loro giorni lasciate a marcire da qualche parte. È un vero colpo al cuore, soprattutto per la generazione che ha buttato via giornate e giornate della propria giovinezza, impallidendo e arrabbiandosi giocando all'infinito a Gran Turismo. Beh, se appartenete a quella gente tenete sotto mano una massiccia dose di camomilla e tanti, tanti fazzolettini di carta.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone -

Guardate, sullo sfondo potete vedere la Supra dall'aspetto triste, adagiata sulle sue sospensioni. Questo perché è solo una delle oltre 200 incredibili vecchie auto da corsa e rarità che sono state abbandonate nelle campagne giapponesi. Sono tutte usate, talune anche strausate, veicoli donatori alternati a bidoni di pezzi di ricambio. Alcune di loro sono rimaste sulla "lista delle cose da fare" o semplicemente sono progetti dimenticati di un restauratore e di una squadra corse che hanno avuto la testa nel cofano per gli ultimi 50 anni. Un'officina animata da una passione incredibile e di successo, che realizza anche restauri di grande qualità. Quindi non pensate nemmeno per un secondo che queste auto siano state lasciate morire per mancanza di amore. Sono solo stati troppo occupati. Il proprietario, però, ha l'abitudine di collezionare auto straordinarie: muscle car americane, auto da corsa JDM, innumerevoli special Alpina, kei car ipervitaminizzate e tutto ciò che sta in mezzo. Tutte hanno anche storie affascinanti.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Prendiamo ad esempio la NASCAR appollaiata sul tetto (dopo aver rimirato anche la splendida Hakosuka GT-R, ovviamente). Non si tratta di una silhouette comprata su eBay per essere la stella automobilistica in cima all'albero di Natale. No. Si tratta di una vera e propria NASCAR. È arrivata dall'America nel Giappone meridionale apposta per un tizio ossessionato dalla NASCAR. Voleva guidarne una per strada. Così ne ha comprata una e l'ha spedita, come si fa di solito. L'ha fatta omologare, ci ha girato per un po' prima di venderla a qualcuno che l'ha esposta in un negozio. Infine l'ha comprata l'attuale proprietario, che la tiene ferma lì da circa 10 anni. Questa è solo una delle centinaia di auto, quindi continuate a scorrere verso il basso per vedere alcune delle nostre auto più belle di Halloween.

Cimitero delle auto da-corsa e da strada Giappone

Provate a immaginare una collezione di Youngtimer per cui perdere la testa. Ebbene, questo posto ne è praticamente una versione zombificata. Come vedrete, ci sono anche molte, moltissime Alpina.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Se avete un incidente durante una giornata in pista in Giappone e non avete fondi sufficienti per far riparare l'auto, è molto probabile che finisca qui. Dai, quanto è bella questa GT86 con un impianto di rifornimento racing sulla coda?

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Avete bisogno di un'auto da drift da maltrattare? Non cercate oltre, l'avete trovata.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Incredibile! Ecco una R31 Skyline che è finita anche lei nello stesso cimitero.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Ah, una Honda NSX Superleggera. Basta togliere tutti i pannelli della carrozzeria e lasciarla deperire naturalmente per risparmiare peso. 

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Il mantra di Colin Chapman era "semplificare e aggiungere leggerezza". Questo è un concetto portato all'estremo. La Lotus Europa è così leggera che si può semplicemente caricarla su un container per risparmiare spazio.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Se c'è un'auto che avremmo voluto portare a casa è questa 190E Cosworth. Un po' di olio di gomito e potrebbe forse tornare a brillare in un attimo.

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

La "Mustang giapponese" - ovvero la Toyota Celica 2000 GT degli Anni 70 - ha più cose in comune con la sua cugina americana di quanto si pensi. Soprattutto perché anche lei arrugginisce. In modo evidente.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Se pensavate che gli interni della vostra auto fossero un disastro, con involucri di dolci e bottiglie di Coca Cola ovunque, non avete nulla da invidiare a questa.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

"VTEC JUST KICKED IN YO.". Oh, no. No, non è vero. Sono tutti morti.

Cimitero delle auto da corsa e da strada Giappone

Che aspetto ha una BMW E9 3.0CS quando si aggiusta la pettinatura con una motosega? Questo. A parte gli scherzi, se qualcuno riesce a identificare l'auto sulla destra, vince un milione di Internet Points.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

In alcune parti del mondo questo è noto come "posa". Noi lo chiamiamo... qualcos'altro.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Su eBay queste auto avrebbero un buon prezzo. Purtroppo, questo concessionario non ha intenzione di vendere. Sta solo accumulando.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Avete mai visto un cofano così? Sembra che Godzilla abbia dato un morso a un cracker ai gamberetti.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Frammenti di ruggine.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

La plastica non può arrugginire. Ma il motore 2JZ che c'è sotto sì. Tornate tra sei anni per vedere questa Supra ricoperta da una giungla.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Ecco la prova che il negozio non si limita alle Alpina arrugginite. Ecco una E9 meravigliosamente restaurata.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Non ci sono solo gioielli europei e pepite JDM: ecco un po' di buona vecchia America molto, molto lontana da casa.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

"E il vincitore del concorso fotografico è... 'PIANTA NELLA GRIGLIA DEL RENE'".

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

"Buongiorno. Avete pezzi di ricambio?"

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

A quanto pare, se si allineano queste, suonano come un set di flauti peruviani.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Sapete che i vostri interni hanno bisogno di una pulizia di primavera quando dovete attaccarli con un decespugliatore e un machete.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

In SoCal c'è chi spende una fortuna per ottenere questo look da Rat Rod. Stupidi. Tutto quello che dovete fare è lasciarla all'aperto per - chissà - circa venti inverni consecutivi.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Esiste uno spettacolo più deprimente di un faro a scomparsa che ammicca, facendo l'occhiolino? Sì, sì, esiste. Un faro a scomparsa ammiccante, accanto a un lotto di mezzi come questo

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Ok, chi ha visto il decespugliatore? Nonna Alpina ha bisogno di un po' di cure.

Cimitero delle auto da corsa e da strada del Giappone

Dopo questa macabra galleria, ecco qualcosa di buffo per tirarvi su il morale: una Autozam AZ-1. Dite tutti "ahhh".