BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
Primo contatto

Audi RS3 Verde di rabbia

810
La Redazione
Pubblicato il: 26 apr 2022

SPECIFICHE IN EVIDENZA

  • MOTORE

    5 cil. in linea, 2,5 litri

  • POTENZA

    400 CV

  • 0-100

    3,8

  • C02

    205 g/km

 Se la perfezione esiste, la nuova Audi RS 3 ci si avvicina maledettamente. Sarà per l’aspetto aggressivo, senza essere esagerata, sarà per la combinazione magica della sequenza di accensione del suo 5 cilindri (1-2-4-5-3), sarà per la favolosa tecnologia RS Torque Splitter, fatto sta che la nuova compatta sportiva di Ingolstadt è davvero ben riuscita. In versione berlina ha già stracciato di oltre quattro secondi il record di categoria sul giro al Nurburgring (in 7’40”748), ma è la hatchback che si farà apprezzare maggiormente in Italia. L’abbiamo provata sulle speciali della Targa Florio in una giornata uggiosa con l’asfalto liscio e bagnato che sembrava di stare al palazzo del ghiaccio, ma lei non ci ha mai tradito.  Soltanto una foratura lenta causata da una delle innumerevoli buche e sconnessioni ha potuto fermare la nostra corsa verso Collesano, ma a quel punto la RS 3 ci aveva già convinto.

Potenza invariata

La potenza è rimasta invariata a 400 CV anche se scalpitano un po’ prima arrivando tutti alla carica da 5.600 giri/min., anziché 5.850. La coppia massima è aumentata a 500 Nm (+20 Nm), tanto per fare cifra tonda, ed è disponibile da 2.250 giri/min., ma sembra molta di più grazie al Torque Splitter che distribuisce attivamente in modo completamente variabile la coppia tra le ruote posteriori conferendo alla RS 3 un comportamento tendenzialmente sovrasterzante che si sposa a meraviglia con la trazione integrale quattro.

Audi RS3 2022

Grazie alle due frizioni elettro idrauliche a lamelle, una per ciascun semiasse posteriore, il sottosterzo si annichilisce, allargando il sorriso in stile Joker di chi è al volante. La spinta supplementare alla ruota esterna alla traiettoria genera un effetto Torque Vectoring 2.0. Il sofisticato sistema Audi Drive Select si occupa di tutti gli altri aspetti della dinamica di marcia aggiungendo 3 nuovi programmi specifici: RS Individual, RS Performance ed RS Torque Rear che accordano sterzo, cambio S tronic doppia frizione a 7 marce, sospensioni adattive, mappatura del propulsore e valvole dello scarico per le diverse esigenze. RS Performance offre il massimo per chi guida pulito in pista, soprattutto se si montano i Pirelli P

La sagra del drifting

Le derapate vanno gestite comunque come su una trazione integrale, usando lo sterzo solo per impostare la sbandata ed eventualmente il pendolo successivo, per il resto le ruote anteriori restano quasi sempre dritte. Completano il portfolio delle modalità di guida i programmi comfort, auto, Dynamic, Efficiency e RS Individual che permette di modulare a piacimento i singoli settaggi. Le prestazioni sono da prima della classe: la RS 3 con il launch control scatta da 0 a 100 km/h in 3”8 (-0”3 rispetto al modello precedente) e può viaggiare fino a 290 km/h con il pacchetto Dynamic RS che comprende anche i freni anteriori carboceramici. E poi c’è quel sound del 5 cilindri turbo di 2,5 litri unico ed emozionante. Sempre di più, sapendo che sarà probabilmente l’ultima volta che lo sentiremo senza il silenziatore dell’elettrificazione! 60.900 euro (+7.800 per il pacchetto Dynamic RS) ben spesi, che potrebbero anche rivalutarsi col tempo…

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.