BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
Primo contatto

MG4, con Dacia nel mirino. Il test

810
Adriano Tosi
Pubblicato il: 22 ott 2022

SPECIFICHE IN EVIDENZA

  • MOTORE

    Elettrico posteriore

  • POTENZA

    170 CV

  • 0-100

    7,9 secondi

  • C02

    0 g/km

MG come Dacia. Il parallelo può sembrare azzardato (Dacia è uno dei marchi di maggior successo in Europa, MG è ancora di super nicchia) ma tra qualche anno le due aziende potrebbero incrociare i propri destini. Sì perché entrambe puntano alla clientela attenta al budget ma che non vuole rinunciare a dotazioni tecnologiche al passo coi tempi. E se la gamma del brand rumeno la conosciamo molto bene, la nuova MG4 è in un certo senso il manifesto della filosofia MG. Prima di entrare nel merito della vettura, ancora due parole sull’assetto societario di MG, dietro la quale c’è SAIC, gruppo cinese da 750 miliardi di dollari di fatturato con 68 aziende controllate; all’interno di questa galassia, quelle automotive hanno prodotto oltre 7 milioni di veicoli nel 2021.

Una prova super rapide

Date le premesse, lo ammetto, mi aspettavo di poter provare a fondo la MG4. Invece, purtroppo, ho avuto a disposizione l’auto per meno di mezz’ora. Poco male, vorrà dire che chiederò l’auto in prova per qualche giorno in modo da farmi un’idea più precisa delle sue qualità e dei suoi eventuali limiti. Nello specifico, il mio test drive della MG4 è iniziato in città (dieci minuti circa) ed è proseguito in tangenziale. Poca roba, è vero, ma un numero di km sufficiente per apprezzare l’efficacia delle sospensioni sulle sconnessioni. Grazie anche al peso inferiore ai 1.700 kg (1.685 con batteria da 64 kWh, 1.655 kg con batteria da 51 kWh) e ai pneumatici “normali” (le elettriche, anche quelle meno potenti, spesso hanno cerchi di dimensioni immense), dei 215/50 - 17, anche le buche più profonde non generano ripercussioni fastidiose all’interno. Una volta in tangenziale, appurata la buona insonorizzazione, mi sono focalizzato sugli ADAS, qui presenti in gran numero. Peccato solo che non siano dei più progressivi negli interventi, rispetto per esempio agli analoghi sistemi della Renault Megane elettrica.

Buona qualità, spazio nella media

Gli interni della MG4 rivelano quanto siano elevate le ambizioni del marchio. Il monitor dell’infotainment domina la scena e quello per la strumentazione sembra “fluttuare” sul piantone dello sterzo. Pochissimi i comandi fisici, per un arredamento minimal che sfrutta al meglio le potenzialità della nuova piattaforma MSP di MG, concepita per le elettriche e in virtù della quale è stato possibile implementare un inedito pacco batterie. Tornando all’abitacolo in senso stretto, non è male la qualità delle plastiche con solo le parti meno in vista che diventano più dure al tatto (come del resto accade anche sulla concorrenza più blasonata). Lo spazio? Ce n’è in abbondanza per quattro adulti, mentre il quinto deve accettare qualche compromesso a livello delle spalle.

Un ottimo affare

La vera domanda, in attesa come scritto sopra di una prova come si deve, è questa: la MG4 è una rivale credibile per Peugeot e-2008, Hyundai e-Kona, ma anche Renault Megane E-Tech e VW ID.3? Dalle primissime impressioni ricavate, la risposta è sì e il bello è che i prezzi sono più che ragionevoli. Il tutto, pur a fronte di una dotazione completa, che lato sicurezza comprende Front collision warning, Automatic emergency braking, Adaptive cruise control, Traffic jam assistance, Lane departure warning e Lane keeping assistance.

I prezzi? Da 29.990 euro, relativi alla versione Standard con batteria da 51 kWh. La cifra scende parecchio sommando l'Ecobonus 2022 destinato alle elettriche e l'offerta di lancio della Casa. Stiamo parlando dei 3.000 euro previsti dagli incentivi, dei 2.000 euro in caso di rottamazione, cui la filiale italiana di MG aggiunge altri 1.000 euro, 2.000 euro in caso di finanziamento. Mettendo insieme tutti gli sconti, il prezzo d'attacco della MG4 Electric può scendere fino a 22.990 euro. In un secondo momento, la MG4 Electric arriverà anche con batteria da 77 kWh e autonomia superiore ai 500 km, ma ci sarà anche una trazione integrale capace di chiudere la progressione 0-100 km/h in meno di quattro secondi. 

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.