BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
Primo contatto

Volkswagen ID.5 GTX, il SUV a 360°

810
Adriano Tosi
Pubblicato il: 15 ago 2022

SPECIFICHE IN EVIDENZA

  • MOTORE

    Elettrico

  • POTENZA

    299 CV

  • 0-100

    180 km/h

  • C02

    0 g/km

“Non si può avere tutto”: quante volte avete sentito questa frase? Invece, secondo Volkswagen - e molte altre Case automobilistiche - il tutto lo si può avere eccome; con una sola auto peraltro. Quale? La ID.5 GTX. Andiamo con ordine: la ID.5 è sostanzialmente la versione con lunotto inclinato, quindi forme vagamente da coupé, della ID.4. GTX indica invece che ci troviamo di fronte alla versione più sportiva: quello che GTI rappresenta per le VW a benzina, GTD per quelle a gasolio e GTE per le ibride plug-in.

I compromessi da accettare

Dicevamo: avere tutto si può? Se ci si accontenta, sì: prima di tutto perché coupé è un’etichetta applicata con generosità, dal momento che qui le portiere sono cinque e l’assetto è rialzato. Inoltre, per quanto si possa lavorare sull’assetto e per quanto le batterie siano in basso, quasi 2.200 kg di peso si fanno sentire, nel misto. Nulla da dire invece sulle risposte al pedale dell’acceleratore: in quanto elettrica, la ID.5 GTX è iper reattiva nel riprendere velocità. Nello specifico, stiamo parlando di 6,3 secondi per scattare da 0 a 100 km/h, in virtù dei 299 CV di potenza massima, dei 162 Nm di coppia del motore anteriore e dei 310 di quello posteriore.

VW ID5 GTX vista laterale

Diverte ma non ama le esagerazioni

È proprio la “asimmetria” tra i valori di coppia dei due motori uno degli elementi caratterizzanti della ID.5 GTX quando iniziano le curve: questa soluzione genera infatti un piacevole “arrotondamento” delle curve con il posteriore, soprattutto in uscita, quando si va sul pedale destro. Nulla che metta ansia: il traverso non fa parte del vocabolario della ID.5 GTX, c’è solo un vago e benvenuto “aiutino” utile a chiudere la curva. Peccato invece che lo sterzo, abbastanza rapido, non sia un granché nel comunicare lo stato di stress dell’avantreno.

Veloce e potente ma non esagerata

299 CV, dicevamo. Una cifra che sembra quasi “piccola” rispetto ai valori di alcuni dragster a batterie vestiti da insospettabili SUV e berline da famiglia. Ecco, a proposito di questo, sono proprio queste ultime, accreditate magari 400 - 500 - 600 CV (ma che si dichiarano green) ad aver capito male cosa significhi essere amici dell’ambiente, se è davvero quello il loro obiettivo. Certo, le emissioni allo scarico sono annullate, ma accelerare con la velocità di un proiettile un oggetto da oltre 2 tonnellate di peso rappresenta uno spreco di energia, anche (e in un certo senso soprattutto) se ricavata da fonti rinnovabili. In tutto questo la ID.5 GTX ha invece un punto di equilibrio più coerente con sé stessa. Non è certo lenta: 180 km/h di velocità massima e 6,3 secondi da 0 a 100 km/h, ma non vuole stampare primati fini a sé stessi.

VW ID5 GTX - rossa, curva

Massima potenza per qualche istante. O poco più

Sempre a proposito dei 299 CV di potenza, è bene intendersi e abituarsi al fatto che i numeri sono numeri, ma bisogna andare oltre quelli di “facciata”. I 299 CV di un’auto a benzina o a gasolio - al netto delle lievi differenze dovute alla pressione, alla temperatura e ad altri fattori esterni - sono tali fino al momento in cui si resta senza carburante. Per un’elettrica le cose sono molto diverse: la ID.5 GTX, per esempio, assicura la potenza massima per non più di 30 secondi consecutivamente.

Inoltre, la potenza disponibile varia in base alla temperatura esterna, allo stato di ricarica e di condizionamento e all'invecchiamento fisico della batteria stessa. La potenza massima viene inoltre concessa dalla centralina solo se la temperatura della batteria ad alta tensione è nel range fra 23 e 50 °C e se il livello di carica della batteria è superiore all’88%. Insomma, il meglio dura poco. Detto questo, sfruttando le colonnine a corrente continua, la batteria della ID.5 GTX, da 77 kWh, può essere ricaricata con una potenza massima di 135 kW e passare così dal 5 all’80% in 36 minuti, per 320 km di autonomia.

Nuove tecnologie e prezzi

Dal punto di vista della tecnologia, la connettività è ai massimi livelli. Quanto invece ai sistemi di assistenza alla guida, da segnalare il nuovo Travel Assist, che supporta il guidatore anche su strade con una sola linea di demarcazione della corsia. Per il mantenimento della corsia, la vettura si "orienta" in base all'unica delimitazione riconosciuta e ai dati anonimizzati di altre auto, aumentando così il comfort e l'assistenza offerti al cliente.

Il prezzo della ID.5 GTX? 58.700 euro.

VW ID5 GTX - plancia

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.