BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
News

L'ultima Aventador rende omaggio alla one-off Miura Roadster

Questo esemplare unico di Miura scoperta ha ispirato l'ultima Aventador prodotta, che è anche l'ultima V12 del Toro.

Paolo Sardi
Pubblicato il: 15 ott 2022

Chi ha la lacrima facile tenga pure sotto mano un po' di fazzolettini di carta. Già, perché quella che vedete immortalata in queste foto è l'ultima Lamborghini Aventador a uscire dalle linee di produzione. Se questo non bastasse a suscitare profonza emozione, sappiate anche che ciò significa che con lei si chiude l'era dei V12 di Sant'Agata, un frazionamento che non vedremo più sotto le insegne del Toro. Tristezza infinita.

Lamborghini Aventador Ad-Personam Ultimae Roadster

Un omaggio alla Miura... e che Miura!

La macchina in questione, che sarà poi consegnata a un cliente svizzero, ha anche altri motivi per far parlare di sé, Questa Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae è una Roadster resa unica da uno specifico progetto Ad Personam. A ispirarla è stata la volontà di rendere omaggio alla show car Miura Roadster che fu presentata presso lo stand della Carrozzeria Bertone al Salone di Bruxelles nel 1968. Quella vettura ebbe un'accoglienza tiepidina, tanto che la dirigenza preferì non dar vita a un modello di serie. L'esemplare fu venduto alla International Lead Zinc Research Organization (ILZRO) che ne sostituì vari componenti con altri in zinco e piombo e la usò a lungo come auto dimostrativa. Dopo avere cambiato molti proprietari ai quattro angoli del pianeta, la Miura Roadster ha beneficiato di un restauro completo, tornando sotto i riflettori del Pebble Beach Concours d’Elegance del 2008.

Lamborghini Aventador Ad-Personam Ultimae Roadster e Miura Roadster

È tutta sua nonna

Archiviata la parentesi storica, torniamo alla nostra (si fa per dire...) Lamborghini Aventador LP 780-4 Ultimae Roadster one-off. La macchina è in Azzurro Flake, colore creato ad hoc per replicare quello (unico) della Miura, con la parte inferiore della carrozzeria in Grigio Liqueo e tanti dettagli in carbonio, quali le soglie, lo splitter anteriore e il diffusore. Anche tetto e cofano del vano motore posteriore sono di carbonio ma sono verniciati in nero lucido, mentre i cerchi sono color argento. E l'abitacolo? Prende a sua volta ispirazione dal passato, con rivestimenti in pelle Bianco Leda, tinta ripresa anche dalle impunture che segnano la plancia in Alcantara  Nero Ade, assieme al ricamo Miura.

E ora, signore e signori, sipario!

Leggi anche: Lamborghini Urus S, arriva l'alternativa chic alla Performante

Top Gear
Italia Newsletter

Ricevi tutte le ultime notizie, recensioni ed esclusive direttamente nella tua casella di posta.