BBC TopGear Italia
BBC TopGear Italia
Prova

BMW Serie 7 2023: una lounge su quattro ruote

153,100 - 146,000
910
Testo di Jason Barlow riadattato da Paolo Sardi
Pubblicato il: 15 nov 2022

Guida

COSA SI PROVA ALLA GUIDA?

Il pezzo forte della gamma Serie 7 è l'i7; infatti è l'unica versione disponibile in tutto il mondo fin dal lancio. Si tratta quindi di un momento significativo. BMW ha costruito gran parte della sua reputazione sui suoi motori termici nel corso degli anni, quindi non lo diciamo a cuor leggero, ma se si guida la i7 in coppia con la 760i xDrive è chiaro che il Rubicone è stato attraversato. Il 4,4 litri biturbo della 760i è un motore straordinario, non c'è dubbio, ma tutte le cose che ci si aspetta da un'auto di questo tipo sono fatte in modo così eccellente dall'i7 che bisogna essere dei fanatici della benzina per arrivare a preferirle un'auto tradizionale. Stiamo parlando di una raffinatezza da prima della classe, di prestazioni ottenute senza sforzo apparente e di quel senso di benessere superiore che deriva dal viaggiare in un mezzo progettato molto meticolosamente

Le Serie 7 precedenti si sono dimostrate molto abili nel chiudere fuori il mondo reale e la sua miriade di problemi. Ora ce n'è una che fa tutto quanto sopra e allo stesso tempo immerge gli occupanti nell'universo incantato delle emissioni zero.

ULTIMAMENTE IL MITO SCRICCHIOLA, MA LE BMW NON DOVREBBERO ANCORA ESSERE LE MACCHINE DA GUIDARE PER ECCELLENZA?

La transizione non va a discapito del prezioso dinamismo di BMW, anche se Zipse suggerisce che l'azienda ha deciso di alzare l'asticella. Buttare fuori da una curva la propria super limousine elettrica di 5,1 metri (über Uber?) non è proprio in cima alla lista delle priorità nel 2022. Ma questa è ancora una di quelle auto che danno confidenza immediata e che demoliscono assolutamente il test dei 50 metri. Per quanto riguarda gli interni, ci soffermeremo tra un attimo. Per il resto, anche se l'asfalto super liscio del nostro percorso di prova a Palm Springs ha esaltato la guida della i7 - ci sono quadrilateri evoluti all'anteriore, uno schema a cinque bracci al posteriore, con sospensioni pneumatiche autolivellanti e ammortizzatori a controllo elettronico - abbiamo anche trovato il tipo di strade da guidare che avrebbero messo alla prova la nuova M4 CSL.

BMW Serie 7 2023 tre quarti posteriore

ASPETTATE. NON STARETE MICA FACENDO UN CONFRONTO CON LA I7, VERO?

No. Ma nonostante la massa non sia ottimale (2,6 tonnellate di peso), l'i7 è incredibilmente fluida e precisa in movimento. In modalità Sport, l'altezza di marcia si abbassa automaticamente di 10 mm, modificando allo stesso tempo la risposta degli ammortizzatori (ma volendo si può anche alzare di 20 mm per superare le rampe di accesso ai garage o i terreni accidentati). Il servosterzo elettrico è di serie, mentre lo sterzo attivo è un optional che prevede una sterzata posteriore fino a 3,5 gradi che aiuta le manovre a bassa velocità ed esalta il comportamento in curva alle alte velocità. BMW ha giocato con lo sterzo attivo per quasi 20 anni e ora ha trovato la quadratura del cerchio. Si tratta di un'auto di grandi dimensioni ma molto agile e con un raggio di sterzata da comune berlina.

CON CALMA

C'è l'ulteriore opzione dell'Executive Drive Pro, che è sostanzialmente un sistema di stabilizzazione antirollio a 48 volt, che smorza anche le vibrazioni della carrozzeria. In effetti, l'intera vettura ha proprietà acustiche fenomenali (ci sono supporti speciali sull'asse anteriore e sui motori per ottenere il massimo silenzio). La i7 include anche il più avanzato sistema di controllo della trazione di BMW, che significa che gli input correttivi sono ora 10 volte più veloci del solito. Il risultato è un'auto estremamente confortevole che si comporta come nulla di così grande e pesante sembrerebbe poter fare. Il tutto mantenendo una flemma e una compostezza che i monaci trappisti potrebbero considerare eccessivamente silenziosa. Dato che nessuno ha mai cercato grandi brividi in una Serie 7, perdoneremo alla i7 la sua deliberata e ingegnosa mancanza di pathos. È proprio questo il suo scopo.

BMW Serie 7 2023 frontale

E CHE DIRE DEGLI SPAZI DI ARRESTO?

Anche i freni sono sensazionali e si avvalgono di un sistema rigenerativo completamente integrato che, in pratica, si adatta con precisione agli input del guidatore per garantire la massima sensibilità e sicurezza. I freni tradizionali e l'elemento rigenerativo sono perfettamente combinati, con un effetto molto maggiore rispetto alla Mercedes EQS, ad esempio. La rigenerazione tiene conto dei tratti in discesa o dei semafori sul percorso pianificato e il sistema può utilizzare il navigatore satellitare per individuare la posizione ottimale delle postazioni di ricarica. L'Efficiency Trainer vi incoraggia a scegliere lo stile di guida più efficiente dal punto di vista energetico.

Inoltre, è presente la suite completa di sistemi di assistenza, sempre più vicini alla guida autonoma. Driving Assistant Professional, Emergency Lane Assistant, Steering and Lane Control Assistant, Active Cruise Control, Parking Assistant, Reversing Assistant... ci sono tutti. Non siate troppo audaci o fantasiosi con la retromarcia o l'auto frenerà. A volte ci chiediamo se le auto moderne non trattino il guidatore come un bambino

In Nord America, la i7 consente di guidare a mani libere fino a 130 km orari, ma quando l'abbiamo provata, ci ha chiesto immediatamente di rimettere le mani sul volante (con grande sconcerto del nostro esperto BMW). Anche i comandi sul volante che regolano questa funzione sono un po' complicati. La Serie 7 è anche in grado di parcheggiare da sola a distanza o tramite l'App BMW, ma se avete una di queste auto, probabilmente avete anche un autista. In questo modo, sarà lui a cercare di trovare posto nel labirinto sotterraneo, mentre voi prendete l'ascensore veloce per l'attico.

UN FOCUS SUI DATI TECNICI

Tabella Dati tecnici BMW Serie 7 2023